Social Innovation per il Benessere Organizzativo di genere nella somministrazione di alimenti e bevande per dipendenti della P.A. e cittadini

Ritratto di Carmela Buccomino
La consultazione è scaduta, non è più possibile votare idee.

Punteggio: 7

Inserito da: 
Carmela Buccomino

Accessibilità, trasparenza, semplificazione e digitale: questi i criteri perché l’Amministrazione possa considerarsi aperta e pronta a garantire i diritti di cittadinanza digitale. (Prof. Donato Limone)

La passione per le tecnologie e per la capacità di modellare corpi e anime crea interrogazioni sull'incidenza delle macchine sulla vita quotidiana (rete, biotecnologie), spingendoci continuamente a ridefinire il senso e il significato dell'identità di ciascuno e dell'abitabilità del mondo.

Pensare al futuro della città è anche constatare che buona parte degli individui, e maggiormente le donne, sono consapevoli che occorre prestare più attenzione all'alimentazione e che vi è una differenza di genere per l'alimentazione, come, ad esempio, il diverso fabbisogno calorico perché gli uomini hanno massa e composizione corporea diversa (rda per la donna di 2000-2400 colorie contro i 2300-2900 del maschio). Il modello di Smart City e alimentazione è possibile solo con un'innovazione digitale orizzontale (cittadini al centro) e circolare (nuove politiche urbane del ciclo dei rifiuti, spreco alimentare e energie rinnovabili), con una partecipazione da parte delle Amministrazioni, Imprese, Università, Scuole, Centri di Ricerca, Associazioni Sociali e Culturali.

Si potrebbe cominciare ad agire sulla Pubblica Amministrazione; così come su un aereo, nelle emergenze ossigeno, i soccorritori devono indossare la prorpria maschera prima di poter soccorere gli altri; prima auto proteggersi e poi proteggere. Anche gli svariati uffici della Pubblica Amministrazione sono un mezzo, una persona giuridica gestita da una grande organizzazione umana, ed il personale della P.A. deve star bene per far star bene il cittadino. Se si vuole rendere la propria organizzazione più innovativa, la cosa migliore da fare è quella di pensare ai cittadini, ai ns utenti, ai ns clienti, partendo da una innovazione degli innovatori. Progettare nuove soluzioni, significa avere la consapevolezza di una reale necessità, nostra come quella della Pubblica Amministrazione o del mercato che andiamo a considerare.

Cambia "il lavoro" e cambiano necessariemante i luoghi di lavoro, nell'uso e nelle dimensioni. Focalizziamo sempre più "gli uffici" come ecosistemi che rispecchiano un'evoluzione culturale nei tempi e nei modi di lavorare: servizi di ogni tipo, atti a favorire sinergie e a potenziare il risultato lavorativo.

"Il benessere organizzativo non è un obiettivo secondario, ma è un fattore competitivo centrale per la P.A. con una ricaduta indiretta sulla creazione di valore pubblico.": queste parole sono il messaggio proposto da Arianna Censi - vicesindaca della Città Metropolitana di Milano - in apertura del convegno "Il benessere organizzativo come obiettivo strategico", tenutosi l'8 marzo 2017.

La ristorazione del lavoratore svolge un importante ruolo nell'educazione alimentare dell'individuo; permette il prolungamento delle attività lavorative ma dovrebbe rappresentare anche una occasione privilegiata per fare educazione alimentare e soddisfare le esigenze particori dovute a problemi di salute o a invecchiamento del lavoratore. L'obiettivo è raggiungere livelli ottimi di efficienza, sia sotto il profilo nutrizionale che sotto gli aspetti igienico-sanitario e organizzativo. Elaborare i servizi digitalizzando menù e relative tabelle dietetiche, sulla base delle più recenti evidenze scientifiche in tema di nutrizione, tenendo anche in considerazione le diverse culture e le svariate tradizioni alimentari.

Per una "Costruzione sociale della Salute", che promuove la salute come un valore da cui non si può prescindere, il cambiamento è culturale;  i lavoratori dell'amministrazione sono l'elemento di connessione tra il mutamento della P.A. e la capacità dei cittadini di riconoscere alle Amministrazioni e alla politica il ruolo di avvicinatori, di sussidiarietà.

Ultima modifica: 
Mercoledì, 5 Aprile, 2017 - 12:58
Voti
5
Non mi piace
2
Viste
440
Commenti
1