Agenda Digitale di genere di Roma Capitale

  • Come partecipare

    Per proporre un'idea, clicca su Invia una nuova idea dopo esserti autenticato.

    Ti suggeriamo di scegliere un titolo significativo per la tua idea, indicare a quale categoria tematica si riferisce e aggiungere ulteriori tag utili a descriverla agli altri.

    Prima di pubblicare la tua idea, leggi i contributi già pubblicati: se qualcuno ha già proposto un’idea vicina al tuo pensiero è più costruttivo votarla o commentarla piuttosto che inserire un suo duplicato.

  • Regolamento e Termini di utilizzo

    L'ideario per l’Agenda Digitale di genere di Roma Capitale è uno strumento a disposizione di chiunque voglia proporre, commentare, condividere e valutare idee relative a questo intervento. Esso nasce per favorire l'interazione tra Amministrazione e cittadini, secondo le finalità proprie dell’Open Government e quindi della democrazia partecipata.

 

Benvenuta/o nell’ideario promosso dall’Assessorato Roma Semplice per accogliere idee e proposte utili per la declinazione in un’ottica di genere dell’Agenda Digitale di Roma Capitale, approvata dalla Giunta Capitolina con la delibera n. 20 del 24 febbraio 2017.

L’Agenda Digitale di Roma Capitale costituisce il riferimento per la trasformazione digitale della macchina amministrativa e dei servizi da questa erogati.

Perché vogliamo declinarla in un’ottica di genere?

  • per rendere conto del punto di vista femminile nella definizione dei servizi digitali da erogare da parte dell’Amministrazione
  • per combattere gli stereotipi di genere legati al settore tecnologico
  • per definire indicatori adeguati alla generazione di valore per le donne
  • per individuare best practice, bisogni e obiettivi che riflettano una generazione del valore al femminile.

In questo spazio potrai scrivere idee, votare o aggiungere commenti alle idee esistenti.

L’ideario è parte di un percorso partecipato che l’Assessorato Roma Semplice ha intrapreso a partire dall’approvazione dell’Agenda Digitale di Roma Capitale

La consultazione è chiusa e non è più possibile inserire idee.

Idee inviate

Punteggio: 7

Gabriella Taddeo

Mappa concettuale del progetto di inclusione digitale della popolazione. Protagonisti: ente locale e studenti e studentesse in alternanza scuola-lavoro.
Fase A) 

Punteggio: 6

Laura Leone

Si dovrebbero attivare iniziative per fornire servizi di connettività alle scuole con banda adeguata a poter garantire un corretto funzionamento dei servizi digitali di amministrazione e attività laboratoriali didattiche.

Punteggio: 8

aleendo

Tutti i dati raccolti dal comune devono avere l'informazione del genere. Ad esempio i dati degli abbonamenti atac, accesso ai musei, chi paga la TARI, chi fa i certificati in comune ecc...

Punteggio: 5

Gabriella Taddeo

WWW.GOWOMENFVG.IT -  Go Women FVG è un progetto completamente dedicato alle DONNE, di tutte le età e provenienze, che vivono o transitano sul territorio del Friuli Venezia Giulia.

Punteggio: 7

Laura Leone

Pilota e successivo deployment di modello organizzativo di smart working per donne dipendenti comunali. Si propone di prevedere 1 giorno a settimana di telelavoro  utilizzato piattaforme di smart working e propri dispositivi già disponibili a casa per lavorare da remoto.

Punteggio: 5

Francesca Cavallo

creare una mappa di servizi reali per le donne, mappando in tutti i municipi servizi, progetti, sportelli creando un unico contenitore in cui una donna possa avere risposte certe.

Punteggio: 4

Laura Leone

Istituire dei supporti specialistici in ambito fund raising per donne che abbiano idee imprenditoriali in ambito industria 4.0  per il terriotrio di Roma attraverso figure professionali esperte di fondi (nazionali, europei, altro..)

Punteggio: 4

Teresa Maria DiSo

Implementare la piattaforma di Bla Bla Car con le tratte urbane della città (o crearne una simile) per ridurre tutti i problemi derivanti da una mobilità "insostenibile". Al costo di un biglietto dell'autobus, meno attese, meno traffico, coesione e dialogo, persone più rilassate ecc

Punteggio: 6

aleendo

Una delle parole d'ordine nell'ottica dell'open government è la sussidiarietà, un principio secondo cui i cittadini aiutano la pubblica amministrazione a svolgere i suoi compiti.

Punteggio: 3

Filomena Tucci

L'Italia è un paese meritocratico? Per le donne probabilmente troppo spesso la risposta è no.

Eppure quanti risultati positivi grazie all'impegno di donne innovative, in tutti i campi.

Tempo rimasto

La consultazione è conclusa.
31 Idee
Utenti
21
Voti
283
Commenti
42