Agenda Digitale di genere di Roma Capitale

  • Come partecipare

    Per proporre un'idea, clicca su Invia una nuova idea dopo esserti autenticato.

    Ti suggeriamo di scegliere un titolo significativo per la tua idea, indicare a quale categoria tematica si riferisce e aggiungere ulteriori tag utili a descriverla agli altri.

    Prima di pubblicare la tua idea, leggi i contributi già pubblicati: se qualcuno ha già proposto un’idea vicina al tuo pensiero è più costruttivo votarla o commentarla piuttosto che inserire un suo duplicato.

  • Regolamento e Termini di utilizzo

    L'ideario per l’Agenda Digitale di genere di Roma Capitale è uno strumento a disposizione di chiunque voglia proporre, commentare, condividere e valutare idee relative a questo intervento. Esso nasce per favorire l'interazione tra Amministrazione e cittadini, secondo le finalità proprie dell’Open Government e quindi della democrazia partecipata.

 

Benvenuta/o nell’ideario promosso dall’Assessorato Roma Semplice per accogliere idee e proposte utili per la declinazione in un’ottica di genere dell’Agenda Digitale di Roma Capitale, approvata dalla Giunta Capitolina con la delibera n. 20 del 24 febbraio 2017.

L’Agenda Digitale di Roma Capitale costituisce il riferimento per la trasformazione digitale della macchina amministrativa e dei servizi da questa erogati.

Perché vogliamo declinarla in un’ottica di genere?

  • per rendere conto del punto di vista femminile nella definizione dei servizi digitali da erogare da parte dell’Amministrazione
  • per combattere gli stereotipi di genere legati al settore tecnologico
  • per definire indicatori adeguati alla generazione di valore per le donne
  • per individuare best practice, bisogni e obiettivi che riflettano una generazione del valore al femminile.

In questo spazio potrai scrivere idee, votare o aggiungere commenti alle idee esistenti.

L’ideario è parte di un percorso partecipato che l’Assessorato Roma Semplice ha intrapreso a partire dall’approvazione dell’Agenda Digitale di Roma Capitale

Idee inviate

Mi piace
Non mi piace

Punteggio: 0

Hai votato ‘mi piace’

Daniele Condurso

L’obiettivo dello Sportello Unico delle Attività Produttive secondo il legislatore (recepito da Roma Capitale con Delibera di Giunta n.

Mi piace
Non mi piace

Punteggio: 1

Hai votato ‘mi piace’

Francesca Cavallo

creare una mappa di servizi reali per le donne, mappando in tutti i municipi servizi, progetti, sportelli creando un unico contenitore in cui una donna possa avere risposte certe.

Mi piace
Non mi piace

Punteggio: 7

Hai votato ‘mi piace’

Carmen Russo

 

 

La mia proposta è quella di utilizzare il format WoW già collaudato nella mia città (seconda edizione quest'anno a maggio).

Mi piace
Non mi piace

Punteggio: 1

Hai votato ‘mi piace’

Laura Leone

Si dovrebbero attivare iniziative per fornire servizi di connettività alle scuole con banda adeguata a poter garantire un corretto funzionamento dei servizi digitali di amministrazione e attività laboratoriali didattiche.

Mi piace
Non mi piace

Punteggio: 1

Hai votato ‘mi piace’

Laura Leone

Istituire dei supporti specialistici in ambito fund raising per donne che abbiano idee imprenditoriali in ambito industria 4.0  per il terriotrio di Roma attraverso figure professionali esperte di fondi (nazionali, europei, altro..)

Mi piace
Non mi piace

Punteggio: 1

Hai votato ‘mi piace’

Laura Leone

Pilota e successivo deployment di modello organizzativo di smart working per donne dipendenti comunali. Si propone di prevedere 1 giorno a settimana di telelavoro  utilizzato piattaforme di smart working e propri dispositivi già disponibili a casa per lavorare da remoto.

Mi piace
Non mi piace

Punteggio: 4

Hai votato ‘mi piace’

Ritratto di Laura Strano
Laura Strano

L'idea parte da una premessa e dall'obiettivo di facilitare e far funzionare gli organismi esistenti con modalità nuove e digitali. 

Mi piace
Non mi piace

Punteggio: 2

Hai votato ‘mi piace’

Filomena Tucci

il servizio digitale nasce per supportare le donne impegnate in assitenza figli o anziani malati o non autosufficienti che svolgono quotidianmente il ruolo di care giver, ma vogliono anche mantenere un ruolo attivo nel lavoro.

Mi piace
Non mi piace

Punteggio: 2

Hai votato ‘mi piace’

Filomena Tucci

L'Italia è un paese meritocratico? Per le donne probabilmente troppo spesso la risposta è no.

Eppure quanti risultati positivi grazie all'impegno di donne innovative, in tutti i campi.

Tempo rimasto

11

 Giorni

4

 Ore

24

 Mins
Inizio 22.3.2017     Fine 9.4.2017
20 Idee
Utenti
14
Voti
72
Commenti
19